01 maggio 2017

This pic means a lot to me.

Questa foto non dirà molto alla maggior parte di voi. In fondo che cosa si vede? Il bagagliaio di un vecchio fuoristrada nero con il divano reclinato, una sacca di nylon nera è uno zainetto.
Per me è molto di più.
È un ritorno, dopo due anni e mezzo, al mio disturbo ossessivo compulsivo dal quale mi sono dovuto tenere lontano mio malgrado.
È un ritorno in sella. Sulla mia spicy516.
Dico "un" ritorno perché la prossima volta potrebbe essere tra mesi. Chissà.
Oggi è andata così.
Con un sorriso largo e i quadricipiti femorali dolenti e la consapevolezza di aver perso tutto quello che sapevo su flow, scassato, tornanti, contropendenze.
Ma al primo fischio dei dischi, al primo sferragliare della catena, si è riaccesa una piccola scintilla.
È andata molto meglio del previsto.
Perché non si può stare troppo lontani da ciò che si ama.

1 commento:

Glaucos ha detto...

Forza ragazzo, che se vuoi pedalare sai chi chiamare!

Io sono di nuovo per qualche mese a Finale Ligure nei fine settimana, se vuoi venire ti faccio scassare per bene, ormai sono un local di quella zona! :-)