09 dicembre 2018

[MTB] Valsusa, Celle - Caprie (variante Sant'Anna)

Giro tardo autunnale nella bassa Val Susa. Partenza da Caprie, si sale su asfalto verso Celle con pendenza costante superiore al 12% . La salita diventa più dura nell'ultimo tratto con sette tornanti. Da Celle Case inferiori discesa su mulattiera passando dalla cappella di sant'Anna. La discesa è tutta su mulattiera con molti tornanti stretti ed alcuni passaggi tecnici.
La parte superiore della mulattiera era pulita. Il tratto successivo, dopo la prima borgata, più sporco per l'abbonandante fogliame. Interrotta in un punto a causa di alberi caduti, probabilmente per un fulmine.
Nel complesso una discesa abbastanza impegnativa e demanding dal punto di vista della concentrazione e dell'impostazione delle traiettorie, ma molto divertente.


Ecco il video integrale della discesa su mulattiera

 

14 ottobre 2018

27 agosto 2018

[BDC] Settimo torinese - Castelrosso.

Giro di test con la bici da corsa. Settimo, Castiglione, San Raffale Cimena, Castagneto Po, Castelrosso, Chivasso , Brandizzo --> Settimo.

25 giugno 2018

Finale Ligure MTB - Ca' Bianca + Cromagnon

Due anelli sulle bellissime alture di Finale Ligure, con partenza da Orco Feglino.

Qui sotto le tracce dei due percorsi.



Video -- senza edit -- delle due discese.

17 giugno 2018

Corio Pian Audi Ritornato - MTB


Qui sotto il video. Brutto come qualità, inquadratura e tremolio, senza editing per mancanza di tempo. Dà comunque un'idea della difficoltà e dei luoghi

03 giugno 2018

Condove - Airassa in MTB

Facile e divertente giro sulle alture di Condove, con risalita ad Airassa (Via Mocchie), discesa su sentieri e mulattiere.

19 maggio 2018

MTB: Lanzo, anello di Ovairo (Zona Sant'Ignazio)

Dopo molti anni sono tornato in sella alla MTB per un giro nelle valli di Lanzo.
Il percorso è quasi un anello. Si parte da Lanzo e dopo pochi km di asfalto si prosegue tutta la salita su sentiero, un bel singletrack immerso nel bosco. La discesa è un mix di sentieri -- tutti segnalati -- con qualche passaggio non banalissimo, specie per le radici e le pietre piatte, e qualche collegamento su asfalto.
La pioggia della notte ha contribuito non poco al divertimento con un fondo viscido e torrentelli improvvisati che attraversavano il sentiero.

 

26 novembre 2017

A-202 pickup per chitarra acustica (homage L.R. Baggs Anthem SL) / parte 3

E' passato un po' di tempo -- un bel po' di tempo -- da quando ho installato il Rocket A202 e promesso di postare qualche registrazione.
In realtà ho pronta una giustificazione.
Dopo aver completato l'installazione ho iniziato ad usare la chitarra con il nuovo pickup, in tutti i modi: collegata alla scheda audio, al multieffetto G3 e all'amplificatore.
C'era sempre qualcosa di eccessivamente plasticoso e decisamente poco convincente nei suoni che riuscivo a tirare fuori. Le registrazioni erano deludenti, ben al di là dei miei impedimenti di chitarrista mediocre: brutti suoni, con suoni addirittura distorti sul SOL e sul RE.
Anche i controlli -- presumibilmente tono e volume -- non rispondevano in maniera dignitosa.
Ho quindi provato ad intervenire sul montaggio del pickup per verificare se il piezo non fosse bene a contatto sotto il ponticello; ho anche spostato il microfono a condensatore, ma niente. Il suono che ne usciva era proprio bruttino.
"Pazienza, ho buttato via 20 euro", ho pensato.
Poi però ho deciso di manifestare educatamente la mia insoddisfazione con il venditore su Aliexpress che, dopo un paio di messaggi ed un video (sì, hanno voluto un video!), mi ha proposto di inviarmi un altro pickup.
Alcune settimane dopo, è arrivato. Imballo e contenuto uguali al precedente, se non per due dettagli:
  1. sul corpo dell'endpin jack è comparso un nuovo nome, tipo YuanXing. Non cercatelo: non esiste.
  2. Sul modulo di controllo sono comparse due scritte (con font diversi!): Volume e Microphone.
Così ho velocemente smontato il Rocket e montato il sostituto YuanXing, con la massima cura possibile nel posizionamento del piezo, del microfono a condensatore e del cablaggio.
Una volta collegata la chitarra a scheda audio, multieffetto e/o chitarra acustica,  è apparso subito evidente che:
  1. il suono in generale è migliorato, e non di poco.
  2. i potenziometri funzionano decisamente meglio
  3. il potenziometro del volume regola il volume generale; quello del microfono miscela il segnale in ingresso proveniente dal microfono
  4. il microfono stavolta funziona benino, captando le vibrazioni e le percussioni sulla tavola armonica.
Qui di seguito, sempre con il disclaimer del pedestre, ecco 3 clippettini registrati con la mia Ibanez collegata alla scheda audio dritta dentro Audacity; uniche concessioni: ho applicato alle tracce di chitarra la compressione con valori predefiniti.
Per creare questi clip, ho scaricato alcune versioni di canzoni pop acapella (solo voce) e ci ho regitrato (buona la prima, e con qualche cappella :-)) le tracce di chitarra. Ri-disclaimer: i clip non stanno qui a dimostrare nulla di me come chitarrista, ma solo come suonano i pickup.

1. Ecco come suonava , per colpa del sottoscritto, il Fishman Sonitone installato a suo tempo:

2. Più o meno gli stessi brani, risuonati con il nuovo arrivato A202.


3. Traccia di chitarra, con generosi fuori tempo, del celebre brano di Amy Winehouse, sempre con pickup A202.

Senza ovviamente poter gridare al miracolo o affermare che il YuanXing o Rocket o A202 possa sostituire i sistemi a cui si "ispira", credo che questo prodotto sia una alternativa economica e valida ad altri sistemi OEM (come il Sonitone che lo precedeva) o per amplificare con poco una chitarra da poco.