07 luglio 2005

Paura di Londra.

Lunedì devo volare a Londra per parlare a una conferenza. Le esplosioni di stamattina mi hanno addolorato e - egoisticamente - creato un po' d'ansia. La mano sporca sembrerebbe quella di Al Qaeda. La coincidenza temporale con il vertice dei G8 aumenta la confusione. Quanto sta succedendo è terribile.

Lunedì sera ho il volo per Londra. Sì, ammetto di avere paura.

Grazie a tutti gli amici che mi hanno chiamato e scritto per mostrare il loro affetto e la loro preoccupazione.

AGGIORNAMENTO

Niente paura. Siamo inglesi.

Con il solito aplombe (si scrive così?) anglosassone, nel mezzo delle deflagrazioni i miei ospiti d'oltremanica mi hanno inviato una mail per chiedermi di comiplare online il mio profilo con biografia e foto.

3 commenti:

cri ha detto...

scusa Pippo, magari sfugge solo a me, ma non trovo il link al form della petizione "ANNULLATE IL CONVEGNO!".
Mi spieghi a chi possono interessare le nobilissime argomentazioni della conferenza quando si parla di vita, morte, libertà, ...?

Pippo ha detto...

domenica sera danno una spazzata ed è tutto finito.

cri ha detto...

Speriamo non dimentichino simpatici timer e scatolette qua e là...confido nella loro meticolosità!